• Affidabilità Certificato di qualità standard
  • Creatività Soluzioni creativi, innovativi
  • Puntualità Esecuzione puntuale
  • Pulito Lavoro professionale

Prato a rotoli

Desiderate avere il più velocemente possibile un bel prato pronto per l’uso nel Vostro giardino o parco, terrazzo o area sportiva? Noi forniamo e posiamo prati a rotoli in modo veloce, semplice ed economico! Il prato pronto (detto anche a rotoli) viene coltivato a regola d’arte in impianti specializzati. In caso di richiesta si procede a tagliare le zolle insieme allo strato di radici e ad arrotolarle, badando a mantenerne la massima freschezza. Dopo aver preparato adeguatamente l’area scelta, vi stendiamo le zolle come fossero un tappeto. Scegliete questa interessante alternativa alla semina. Eviterete così la lunga e faticosa procedura della semina, ottenendo subito un bel prato resistente.

Il nostro team di specialisti esegue tutti i lavori necessari, dalla pianificazione alla preparazione del terreno, dalla fresatura alla scarificazione, dalla spianatura alla posa del prato. Richiedete un’offerta senza impegno, non resterete delusi.

I vantaggi del prato a rotoli in breve:

  • subito un prato perfetto e verde
  • realizzabile praticamente tutto l'anno
  • subito calpestabile 
  • nessun rischio di semina 
  • immediata protezione dall'erosione
  • prato senza erbe infestanti o muschi
  • buon rapporto qualità-prezzo

Maggiori informazioni sul tema

< >

Irrigare il prato correttamente

Il vostro prato ha bisogno in media di 20-30 litri / m2 di acqua ogni settimana, tenendo in considerazione anche la temperatura e l'umidità dell'aria. Nei caldi mesi estivi è spesso necessaria una maggiore quantità. Evitate di irrigare il prato tutti i giorni: sono sufficienti 2, al massimo 3 annaffi alla settimana, che devono però arrivare in profondità. È sempre meglio annaffiare al mattino presto, così la superficie superiore del prato può asciugarsi velocemente riducendo il rischio di micosi.
In caso di prato a rotoli posato di fresco è necessario favorire l'attecchimento: irrigate quindi più frequentemente in modo che il prato non si asciughi mai completamente. Nelle giornate estive più calde possono quindi rendersi necessari più annaffi al giorno.

Proteggere il prato in inverno

In inverno anche il prato è più sensibile, non solo le piante da fiore. In caso di terreno gelato calpestate il vostro prato il meno possibile! I fili d'erba gelata si piegano e possono spezzarsi. Evitate anche di spalare grandi quantità di neve sul prato: la mancanza d'ossigeno sotto la neve porta in primavera alla formazione di macchie antiestetiche.

Cura del prato in primavera

Quando il terreno disgela anche il prato deve essere preparato alla nuova stagione di giardinaggio. Deve essere scarificato e nutrito con un concime iniziale.
Nel corso di questo importante intervento si provvede alla rimozione dei fili d'erba morti e ingialliti, ottenendo un prato aerato, ringiovanito e prevenendo la formazione di muschi e l'infeltrimento.
Dopo la scarificazione si procede alla concimazione, che avviene con l'impiego di un concime iniziale a effetto prolungato. Per ottenere un prato verde e rigoglioso a lungo termine, consigliamo di ripetere la concimazione ogni 7-8 settimane.

Domande frequenti

< >

Cosa faccio con i bordi che il mio robot rasaerba non riesce a raggiungere?

Ci sono macchinari che aiutano a falciare questi bordi in modo relativamente semplice: per esempio tagliaerba a filo, tagliabordi o grandi cesoie. Per avere un prato perfetto anche lungo i bordi, è necessario effettuare questo lavoro ogni 10-12 giorni.
La soluzione migliore, tuttavia, sono i nostri nuovi bordi di delimitazione delle aiuole, concepiti appositamente per rasaerba automatici. Posizionati in orizzontale sul terreno, questi bordi vengono tagliati della lunghezza giusta e saldati tra loro sul posto. Il robot rasaerba ci passa sopra senza più lasciare strisce non sfalciate – e non c'è più bisogno di noiosi ritocchi!

Qual è lo spessore di un prato a rotoli?

Capita spesso che i clienti che posano il prato a rotoli autonomamente ci chiedano, al momento della preparazione del terreno, quanti centimetri devono lasciare al di sotto di eventuali battute (pavimenti di terrazzi, piastrelle, legno ecc.).
In linea di massima lo strato di terra dei nostri prati ha uno spessore di circa 2-3 cm. Se rimanete quindi al di sotto di questo spessore, dopo la posa il vostro prato sarà perfettamente a filo con le superfici circostanti e la successiva manutenzione – come lo sfalcio – non comporterà alcun problema.